fist-fight

Fight!

Il potere del guerriero di dominare il conflitto è la migliore garanzia per evitare il conflitto. Per vivere in pace bisogna avere la forza di fermare una guerra. Non è una formula né una tecnica. È ciò che una persona vede fissandoti negli occhi. È l’energia che ti danza attorno alla pelle. È la persona che hai deciso di diventare.
(Daniele Bolelli – Per un Cuore da Guerriero – Add Editore)

È nostro obbligo nei confronti della vittima essere testimoni, non della sua sconfitta, ma dell’integrità con cui sopporta la sconfitta.
Quando si perde ci vuole vero coraggio, disse una volta Floyd Patterson. Vincere è facile.
(Joyce Carol Oates – Sulla Boxe – 66tha2nd)

JohnsonUwe_XL

I Giorni e Gli Anni

L’intenzione era quella di fondare dal punto di vista teorico un processo che si svolge nella realtà. Travasarlo nella realtà sarebbe compito nostro. E nel travaso va perduto qualcosa, le condizioni di vita sono cambiate, però la pianta dovrebbe essere più o meno quella.

I Giorni e gli Anni di Uwe Johnson (Orma Editore) è un mastodontico e meraviglioso caos.

leadership-jazz

Storia di Jazz, Femminismo e Anarchia

Se non posso ballare, allora non è la mia rivoluzione.
(Emma Goldman)

Foto-libri

Pagine dolenti

Premetto che scrivere di cose che non mi piacciono crea in me un fastidio acuto: la trovo un’attività sgradevole e nel complesso abbastanza inutile. Voglio dire, mettermi a spiegare il perché una data cosa non mi piace mi richiede lo stesso tempo e la stessa energia del parlare di altre cose che invece hanno incontrato il mio gusto, e onestamente preferisco investire tempo e cervello su queste ultime; ma dato che ho deciso di commentare TUTTI i libri incontrati nel contesto dell’Italian Book Challenge eccomi qui a discettare velocemente sui più sgradevoli.
Via il dente, via il dolore, insomma.
Cominciamo.