Ne La luna e sei soldi, William Somerset Maugham, all’interno della vicenda principale, racconta la storia di un medico che ha lasciato una carriera riuscita e prestigiosa a Londra per esercitare la professione nei bassifondi indiani. Nello sconcerto dei suoi ex pari, quello che emerge dal racconto è che il dottore ha trovato in India un posto che sentiva suo, che sentiva affine alle sue più profonde ambizioni, che lui stesso ignorava. Il succo della vicenda, che si allarga anche alla storia principale, è che ci sono dei luoghi dell’anima che hanno una personalità propria, e che riconoscono le persone che rispecchiano la loro indole, e le trattano da pari a pari, con ruvidezza e cordialità, creando una sorta di magia inspiegabile ai più.